11

luglio

Futura scalda i motori e parla di Identità migratorie

Il secondo Aperifestival 2015 all’insegna delle Identità migratorie. Questo è il titolo del nuovo progetto della registra civitanovese Roberta Saccoccio, che è stato presentato nel pomeriggio durante gli appuntamenti alla Biblioteca Zavatti di Civitanova Marche in preparazione di Futura.

Il documentario, in fase di realizzazione “parla dell’identità di migranti civitanovesi e più in generale maceratesi che sono partiti per l’Argentina, raccontando le loro storie”, ha spiegato la Saccoccio, accompagnata alla presentazione da Lucilio Santoni e da Rosetta Martellini, presidente dell’Azienda Teatri. L’Aperifestival si è aperto con alcuni video di Roberta Fonsato sul tema dell’emigrazione di italiani in America Latina. “Il sud del mondo è un luogo dove la vita e il desiderio diventano possibili – ha spiegato Santoni -. L’immigrazione, oltre che a un fatto legato a bisogni economici e anche una questione di amore, di desiderio. Quella passione che muove il mondo”. Quindi la Saccoccio, prima di mostrare il teaser del suo documentario, ha raccontato alcuni aneddoti legati alla sua ricerca: “Nelle case che ho visitato ho sempre trovato una foto della nave, un simbolo di attaccamento – ha osservato -: la nave è una possibilità. Più che il desiderio di tornare in Italia c’è il bisogno di rimanere ancorati alle proprie radici”.

Tra i presenti in sala, il presidente del Consiglio comunale Ivo Costamagna. “Per noi questa è un’opportunità per parlare di un tema a noi caro – ha detto Costamagna – e per riallacciare un rapporto con l’Argentina, seguendo lo spirito che ci portò nel 1990 al gemellaggio con San Martin. In Argentina vivono ormai le seconde e terze generazioni e un modo per avvicinarsi ancora più a loro è puntare sulle identità culturali e più in generale su tutti gli aspetti della cultura. A settembre riprenderemo questo discorso aiutati dall’Università di Camerino – ha proseguito Costamagna -, ma al tempo stesso in maggioranza abbiamo deciso di stanziare un finanziamento di 5-6mila euro al progetto di Roberta Saccoccio, da inserire in un nuovo capito del prossimo bilancio di previsione. Un gesto concreto”. Al termine dell’incontro, organizzato con la collaborazione di Futura Festival, Biblioteca Comunale “Silvio Zavatti” e dello sponsor ufficiale Gleam Bijoux, è stato offerto un aperitivo a cura delle cantine Fontezoppa. Prossimo appuntamento martedì 14 luglio, sempre alle 18.30 ai giardini della Biblioteca Zavatti: parleremo dell’etica del festival, in compagnia del suo direttore artistico Gino Troli.