27

luglio

Marcorè, Fusaro, Boncinelli e la celebrazione del bicentenario dello Zibaldone nel terzo giorno di Futura

Giacomo Leopardi aveva datato la prima pagina dello Zibaldone “luglio o agosto 1817”. È nel 1820 che il poeta recanatese decide di inquadrare temporalmente i suoi appunti, ma non ricorda la data esatta. Sono passati duecento anni da quando ha iniziato questo diario personale, concluso nel 1832, composto da 4526 pagine. E Futura, da domani 28 luglio inizia a celebrare il bicentenario. Il primo appuntamento è alle 18 al chiostro di Sant’Agostino con lo scrittore Mario Andrea Rigoni che tratta la questione Tutto è nulla. La strage delle illusioni mentre Armando Massarenti, Antonella Antonia Paolini, Gilda Policastro, in una tavola rotonda gestita dal giornalista Filippo La Porta, affrontano l’argomento di comeRileggere e riscrivere Leopardi nel XXI secolo. Alle 19, nella sala Pio X, Lucilio Santoni con Antonio di Grado e Alessandro Pertosa dialogano sui testi Pensieri anarchici dallo Zibaldone eDiscorso sopra lo stato presente dei costumi degl’Italiani.

La giornata si apre come tradizione con la scienza. Edoardo Boncinelli e Marcello Massinimi conversano alle 17.30 al Teatro Annibal Caro sul tema Nulla di più grande. Dalla veglia al sonno, dal coma al sogno. Il segreto della coscienza e la sua misura, mentre alle 18 nel polo multimediale di San Francesco, Paolo Di Paolo presenta insieme a Diego Fusaro il nuovo libro, Tempo senza scelta che tratta con un linguaggio a tratti filosofico le motivazioni che ci spingono a fare determinate scelte. A condurre la discussione Federica Senegagliesi.

A seguire, la rassegna di corti cinematografici a cura delle Officine Mattòli con Matteo Damiani, Giulia di Battista, Edoardo Ferraro, Eduardo Smerilli, mentre al chiostro Sant’Agostino c’è la scrittrice Donatella Di Pietrantonio che presenta insieme a Filippo La Porta il suo ultimo libro, L’arminuta  e in contemporanea al Teatro Annibal Caro, Massimo Arcangeli introduce lo studioso e scrittore Nicola Gardini sui temi Viva il Latino e Con Ovidio. Il piacere di leggere un classico, dove si analizzano la personalità, i fatti di vita quotidiana di autori antichi, e l’utilità della conoscenza di una lingua ormai morta.

Nel pomeriggio anche gli eventi per bambini e adolescenti, realizzati in collaborazione con la Festa di Scienza e Filosofia di Foligno. Alle 18 e alle 21.30 i laboratori (su prenotazione, tel. 392/4121667) di geologia  Alla scoperta dei fossili Rocce sedimentarie al microscopio e quello di fisica La forza che governa l’universo. Si aggiunge in questo pomeriggio il laboratorio di costruzione e programmazione del robot Lego Wedo, interamente dedicato all’affascinante e attuale mondo della robotica. Nelle sale dell’Ex liceo, alle 19.00, grandi e piccini possono invece ascoltare le favole con Michela Monferrini e L’altra notte ha tremato Google Maps.

Alle ore 21.30 in piazza della Libertà, un grande ospite. Per Futura Festival l’attore e regista Neri Marcorè in un’intervista-dialogo con Paolo Di Paolo dal titolo La scena, la vita e l’impegno per le Marche. Alle 22, nello spazio multimediale San Francesco il neuroscienziato Angelo Tartabini affronta il tema La coscienza che cos’è. Uno sguardo al futuro, mentre alle 22.30 in piazza della Libertà si conclude la serata con il filosofo Diego Fusaro e la presentazione del suo ultimo lavoro, introdotto dal direttore artistico Gino Troli, Pensare altrimenti.

Attivo il servizio di navetta gratuito. Dalle 19 Futura Food&Wine con la Cantina Fontezoppa e i 4 chef – Michele Biagiola, Errico Recanati, Paolo Mazzieri, Rosaria Morganti – che propongono un menù degustazione agli spettatori del Festival (costo 13 euro).

Futura Festival è organizzato dal Comune e dall’Azienda dei Teatri di Civitanova, con il contributo della Regione Marche e il patrocinio della Camera di Commercio di Macerata e della Camera dei Deputati. Gli sponsor sono Bcc – Credito cooperativo di Civitanova Marche e Montecosaro, ATAC e Miramare; i partner tecnici invece sono Marvel Adv, Adriatica Pubblicità, Fontezoppa, Pellegrini Garden, Auto 90, Arredamenti Maurizi, Nerea.