libri-odifreddi-zavatti

18

febbraio

Quasi 100 libri alla Zavatti per la sezione editoriale di Futura

Cresce il numero di libri che stanno arrivando dagli ospiti delle quattro edizioni di Futura, il Festival diretto da Gino Troli. Dopo il via lanciato da Vito Mancuso che ha inviato sei pubblicazioni, tra cui l’ultima uscita nel 2016 Essere liberi, altri 34 autori hanno spedito i propri lavori alla Biblioteca Comunale Silvio Zavatti che, grazie alla collaborazione del presidente Marco Pipponzi, sta riservando una sezione speciale per il Festival civitanovese.

Molto generosi i gesti di Piergiorgio Odifreddi, il matematico, logico e saggista intervenuto nel 2015, che ha mandato 11 libri differenti, e dell’epistemologo, divulgatore scientifico, Giuseppe Longo, ospite nel 2014, che ha contribuito con 10 volumi.

Tra gli altri, ci sono i nomi di Lucia Votano, prima donna a dirigere i Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare; Maurizio Pallante, fondatore dell’Associazione Movimento per la Decrescita Felice; Luciano Canfora, filologo, storico e saggista italiano; il poeta Elio Pecora; l’architetto Isabella Goldmann; il giornalista Alessandro Marzo Magno; il politico Paolo Cacciari; lo scrittore Paolo Morelli; il poeta e latinista Alessandro Fo e Giorgio Vallortigara, professore di Neuroscienze e Direttore del Cimec, il Center for Mind/Brain Sciences dell’Università di Trento.

Le varie pubblicazioni, 94 al momento, vengono via via catalogate dal personale della Biblioteca Zavatti e messe a disposizione dei lettori che possono consultarle e prenderle in prestito, anche attraverso il portale OPAC, il catalogo del servizio bibliotecario nazionale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

Una bella occasione per approfondire alcune tematiche discusse dai protagonisti del Festival, nella piazza di Civitanova Alta, attraverso i loro lavori. In preparazione anche una sezione del sito di Futura che permette di consultare il catalogo online dei vari libri arrivati, con il collegamento al portale OPAC.